Ezio Scandurra

Ezio Scandurra, dr. in Scienze della Formazione, è un grande amico del basula fest. E' da sempre l'artista di cui andiamo più fieri, il più originale con le sue forme ed i suoi meccanismi, il più ipnotico con le sue danze d'altri luoghi, l'artista che ha saputo meglio di chiunque altro catturare l'attenzione di famiglie e bambini, rendendo il parco di Cosentini un luogo magico.

Se oggi il basula fest è una grande realtà, anche Ezio ne ha un grande merito.

Contatti

phone: +39 333 7340070
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ezio e il marionettismo

I primi sintomi di marionettismo si presentarono sin da piccolo con attacchi acuti che si traducevano in tentativi di mettere fili a bambole e pupazzi, nonché nello smontare e riassemblare qualunque cosa.

Gli esperimenti continuarono fino a spostarsi, intorno ai 12 anni, verso la materia vegetale vivente, con il modellamento di alberi in miniatura. Ma l'attrazione per l'animazione di figure non era scomparsa.

Parallelamente agli studi di scienze della formazione (dell'uomo) e tesi sull'alterazione estetica, continuava la costruzione di forme e meccanismi…
Fino a quando un giorno non costruì la prima, marionetta in legno e stoffa che, incredibilmente semplice, riusciva a danzare a ritmo di musica.
Visto il divertimento suscitato tra gli amici che guardando e manipolando la marionetta sembravano tornare bambini, iniziò la costruzione di una serie di personaggi animati, con la conseguente possibilità di farli danzare insieme creando storie da far loro interpretare.

Da allora il marionettismo divenne cronico!

Prima gli spettacoli per bambini, feste in piazza, in scuole, associazioni, centro sociale, poi realizzazione di laboratori creativi, la collaborazione con Cartura per "u'bbeddu", il viaggio in Francia per assistere al festival internazionale di teatro di marionette con conseguente esplosione di idee…
altre marionette, altre forme e meccanismi..

Poi venne il piacere di realizzare un'animazione in stop-motion, collaborando con MCA studio, un laboratorio di riciclaggio creativo con EcoTocco, la partecipazione con Transfert Arkestra per un concerto spettacolo.

Ora lo potete trovare tra gli Sciarivari a costruire creature e marchingegni, per dare vita a storie e suggestioni di altri tempi.