Na Maravigghia

canti e cunti dalle due sicilie

2004, 2009, main stage

Na Maravigghia

Primo gruppo ad esibirsi sul palco del basula fest nel 2004, ritornano al Parco di Cosentini dopo 5 anni.

La ricerca delle proprie radici fa riaffiorare in versi e musica le memorie della sicilia e del Meridione d'Italia: tra i valori e i "colori" della cultura popolare 'Na Maravigghia propone un repertorio che esprime l'esigenza di comunicazione tra le diverse culture di uno stesso Sud, attraverso storie di briganti o di rivolta del popolo oppresso, stornelli d'amore, tammuriate, pizziche e tarantelle che si confrontano sotto un unico comune denominatore, un vivace calore.. sempre invitando e invogliando a ballare e a sognare, a viaggiare anche se solo con la fantasia e per pochi istanti.

'Na Maravigghia nasce nel 2001 come Compagnia d'Arte Cultura e Spettacolo e, già dal 2003, evolve nel Gruppo Musicale di Cultura Popolare che ne mantiene il nome, intraprendendo un percorso di ricerca e rielaborazione dal valido spessore culturale.

La ricerca delle proprie radici fa riaffiorare in versi e musica le memorie della nostra isola e del Meridione d'Italia: tra i valori e i "colori" della cultura popolare 'Na Maravigghia propone un repertorio che esprime l'esigenza di comunicazione tra le diverse culture di uno stesso Sud, attraverso storie di briganti o di rivolta del popolo oppresso, stornelli d'amore, tammuriate, pizziche e tarantelle che si confrontano sotto un unico comune denominatore, un vivace calore…

Con il suo peculiare e accattivante stile 'Na Maravigghia propone uno spettacolo arricchito dalle emozioni di frammenti poetici e cunti della tradizione siciliana popolare e colta, offre la propria chiave di lettura dei valori di una cultura ricca di sfaccettature forse oggi misconosciute, senza comunque disprezzare l'attualizzazione di alcuni temi anche in chiave sonora, e sempre invitando e invogliando a ballare e a sognare, a viaggiare anche se solo con la fantasia e per pochi istanti.

Cesare Melfa: voce, chitarra, tamburelli, zampogna
Davide Urso: tamburi a cornice, marranzani
Salverico Cutuli: fisarmonica
Giorgio Maltese: marranzani, tamburelli